Perchè nasce Stancamente Mamma

Blog Stancamente Mamma... Unisciti a noi

Quando la notte ero sveglia a trafficare in cucina con il bollilatte, mi domandavo chissà se in questo palazzo, in questa strada in questo quartiere, qualcuna è sveglia come lo sono io, chissà a cosa sta pensando, chissà se domani qualche anima gentile le darà un po’ il cambio per lasciarla riposare.
Mi ricordo ancora la sensazione dei piedi freddi sul pavimento e di quelle due dita di latte che non erano mai della temperatura giusta. Se rimanevano sul fuoco un secondo in più erano ustionanti, se spegnevo troppo presto sembrava gelido.

Non ne se parla mai, di quelle lunghe notti solitarie, o se ne parla ridendo, ah ah non dormi e sapessi alla tua età io e le solite storie insomma, le storie che tutte abbiamo sentito un milione di volte.
Ma di che cosa comporti avere il sonno spezzettato per mesi e anni non lo dice mai nessuno. Interessa a qualcuno? Probabilmente, no.
Con Stancamente Mamma ho voluto provare, nel mio piccolo, a connettere tante piccole finestrelle, tante piccole storie, tanti frammenti di vita, lontani forse nello spazio, ma accomunati da un unico sentire, perché creassero, insieme, tanta nuova luce.