Stancamente Mamma... essere madri tra stanchezza e riposo

Essere madri tra stanchezza e bisogno di condividere: perché nasce Stancamente Mamma

1024 857 Stancamente Mamma

Ci sono progetti che non nascono da idee estemporanee, ma prendono forma ogni giorno, senza quasi che ce ne rendiamo conto.

A me, almeno, è successo proprio così.
Stancamente Mamma non nasce a tavolino, non nasce un giorno speciale. Ha preso forma i pomeriggi al parco, quando cercavo con lo sguardo, lo sguardo delle altre mamme chiedendo a me stessa chissà se a volte si sentono come me.
Nasce la notte, tra un biberon e un altro, quando mi domandavo quando avrei ricominciato a dormire.
Nasce quando al lavoro tira aria grama la mamma è il primo “peso” di cui liberarsi, anche quando proprio la mamma è quella che per l’ingiusto senso di colpa di avere figli viene al lavoro anche con la febbre a 38 e si rende disponibile ben oltre l’orario. Perché in questo Paese avere figli è una colpa da scontare.

Nasce quando la cugina, la vicina di casa o qualsiasi altra la fanno sentire scrutata dall’alto in basso. Nasce quando ti chiedono come stai ma a nessuno interessa la risposta. Oppure quella risposta non è mai quella giusta, perché come ti senti non va mai bene.
Nasce quando ti svegli la mattina e fuori piove e pensi a come intrattenere il bambino fino a sera.
Nasce quando lo guardi negli occhi e in certi momenti, lui così piccolo è l’unico che sa darti forza.
Nasce tra i capelli spettinati, nelle parole non dette, negli abbracci stretti. Nella paura che non ti fa dormire al primo febbrone, nelle lacrime ricacciate indietro al primo giorno di asilo.
Nasce nelle risate, nelle conquiste, nei pianti e in qualche rimpianto.
Nasce sapendo che sarà complesso, come è complessa la vita di una mamma, che ama come mai prima, che è stanca come mai prima e avrebbe a volte solo bisogno di dirlo ad alta voce.

Perché è vero che le notti sono lunghe, ma gli anni volano in fretta e la stanchezza un giorno passerà.
Ma attraversare questo viaggio insieme, nel rispetto e nel confronto, può aiutarci a sorridere nelle difficoltà e condividere esperienze.
Benvenute su Stancamente Mamma,
Valentina

Se vuoi unirti al nostro gruppo privato “Stancamente Mamma / La stanza segreta”… CLICCA QUI

2 commenti
  • Vania
    RISPOSTA

    Non potevi trovare parole migliori per definire una mamma… C’è molto altro da scoprire…
    Ogni donna… Chi più chi meno, passa cio’ che hai scritto… Poi c’è chi lo ammette e cerca emaptia e forza con le altre… E chi fa finta di nulla e mente, cercando di fare la forte… Crollando al primo momento no…
    Grazie … Grazie per il gruppo.. per il blog e per la persona che sei… Perché anche se non ti conosco personalmente, le tue parole ti raccontano un po’… Ed è bello scoprirti e scoprirci… Volta volta ♥️

    • Valentina
      RISPOSTA

      Ciao Vania, uno dei primi commenti quando ho aperto la pagina Facebook è stato il tuo, e il primo in assoluto sul sito è il tuo.
      Grazie per l’affetto con cui partecipi alla pagina e al gruppo, siamo una piccola landa pacifica di mamme dove regnano stanchezza e imperfezione, ma anche una generosità che dopo tanti anni mi fa sperare che non tutto è perduto e che esistono ancora solidarietà, condivisione e amicizia tra donne.
      Grazie perché avevo bisogno di tornare a crederci anche io.
      Valentina

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.